La proposta del Pd per alleviare le sofferenze dei pazienti e sostenere il personale

«Dislocare gli psicologi negli ospedali a sostegno dei pazienti su un fronte e di medici e personale sanitario sull’altro ». La proposta è del gruppo strategico sanità e sociale del Partito democratico veneto, coordinato da Claudio Beltramello.

E’ fondamentale il sostegno che gli psicologi possono fornire ai pazienti. I provvedimenti di contenimento dell’epidemia infatti vietano le visite di familiari e conoscenti ai ricoverati. «Vista la mole di lavoro dedicata all’assistenza e cura in senso stretto, medici, infermieri e operatori sanitari non riescono sempre ad accompagnare i malati anche dal punto di vista emotivo», spiega il coordinatore. «I racconti più tristi che abbiamo raccolto in queste settimane dal personale sanitario riguardano i pazienti che muoiono senza nessuno accanto. Molti, ancora coscienti, capiscono quando non ce la faranno a sopravvivere ed esprimono il desiderio di salutare i familiari almeno al telefono, ma mancano le risorse umane e di tempo per riuscire in tutti i casi a soddisfare questa ultima volontà. Accompagnare i pazienti nel percorso di malattia in assenza dei familiari e accompagnare qualcuno di loro nel fine vita è un compito complesso che prevede del tempo dedicato e professionalità specifiche».

Inoltre lo stress e i carichi di lavoro eccezionali di queste settimane hanno di certo conseguenze rilevanti sugli aspetti emotivi e psicologici del personale sanitario stesso. «Vanno alleggeriti e supportati anche sotto questo profilo e quindi alcuni psicologi devono essere assegnati a questo secondo compito», afferma Beltramello a nome del gruppo sanità.

«Riteniamo che molti psicologi del territorio ora abbiano momentaneamente interrotto le loro attività e possano essere assegnati temporaneamente ai reparti. Nel caso non bastassero, proponiamo che si aprano bandi per psicologi liberi professionisti che si rendano disponibili per questi delicati e importanti ruoli. Sono certo che risponderebbero in tanti, così come hanno risposto i medici e gli infermieri ai vari bandi».

«Gli psicologi sarebbero preziosissimi in questo duplice lavoro di sostegno agli operatori e di affiancamento ai pazienti» conclude il Segretario PD, Alessandro Bisato «e come Partito Democratico garantiremmo massimo appoggio e collaborazione a tutti i livelli istituzionali per far partire rapidamente tale iniziativa».