Il segretario regionale a colloquio con il sottosegretario Variati

«Il lockdown forzato per contrastare la diffusione del Coronavirus ha messo a rischio i bilanci di Comuni e Province, ma dal governo arriva la conferma che i fondi erogati in queste ore agli enti locali sono solo una prima parte di un contributo straordinario». Il segretario regionale del Partito democratico, Alessandro Bisato, ha parlato oggi con il sottosegretario all’Interno Achille Variati che ha confermato l’impegno del governo e del Parlamento di incrementare le risorse per Comuni e Province fino a un totale di 6,5 miliardi di euro.

«Una buona notizia per le amministrazioni comunali, ma soprattutto per i cittadini», afferma Bisato. «In questi mesi non abbiamo incassato praticamente nulla e la pandemia ha messo a rischio i bilanci degli enti. La scorciatoia sarebbe stata quella di un taglio drastico dei servizi, ma governo e Parlamento hanno raccolto le argomentazioni dei sindaci e sono riusciti a tradurle in azione. Questa settimana agli enti del Veneto arrivano quasi 85 milioni di euro per le funzioni ordinarie. Entro giugno il governo erogherà circa 170 milioni, sempre per i Comuni e le Province venete. In estate, ci attendiamo un ulteriore provvedimento del valore, in Italia, di circa 3 miliardi di euro. In tutto agli enti locali arriveranno 6,5 miliardi di euro sufficienti a coprire l’intero fabbisogno dell’anno».