Il sostegno alle famiglie diventà priorità

    Un passo. Un primo passo, non definitivo, ma decisamente significativo. Nonostante la situazione disastrosa dei conti pubblici ereditata, il governo è riuscito a invertire la tendenza e iniziare un percorso di aiuti alle famiglie che arriverà nel 2021 all’assegno unico familiare.

    Nel frattempo, grazie alle risorse stanziate con la manovra, viene confermato il bonus bebè e sensibilmente incrementato il bonus nido, che consentirà al 90 per cento della popolazione Isee di non pagare l’asilo nido per i propri figli. Il tutto, combinato alle detrazioni per i carichi familiari, consentirà di arrivare ad una dote fino a 9mila euro per ogni figlio.

    Da troppo tempo il nostro Paese è in fondo a tutte le classifiche di natalità. L’Italia che abbiamo in mente è un’Italia che cresce, a livello economico, sociale e demografico. E la stiamo realizzando, con la forza dei fatti e delle risposte concrete.

Lascia un commento.